MAL DI SCHIENA: STAMINALI PER RIPARARE I DISCHI ROTTI.

L’Organizzazione mondiale della sanità ha classificato il mal di schiena come la sesta causa di morte nel mondo.
I dati dell’Oms si riferiscono soprattutto all’osteoporosi della colonna vertebrale in età avanzata che, se non curata, porta a fratture vertebrali, invalidità e ipercifosi.
In italia il mal di schiena fa perdere 30 milioni di ore di lavoro l’anno, soprattutto a causa della lombalgia.

Oggi si aggiungono nuovi metodi per contrastare il mal di schiena, oltre alla sempre valida ginnastica e yoga.
Enrico Pola, docente di Ortopedia e Chirurgia vertebrale all’università Cattolica di Roma, proprone una soluzione farmacologica:
“Abbiamo visto sui topi che l’eccessiva produzione della proteina NF- Kb danneggia i dischi vertebrali.
Somministrando farmaci che contrastano questa proteina regolatrice della risposta infiammatoria, si ritarda la degenerazione della colonna legata all’età”.

Altre ricerche sono in corso all’università della California di Devis e puntano ad evitare la degenerazione dei dischi grazie a iniezioni di cellule staminali progenitrici del tessuto cartilagineo.
I test clinici di queste terapie sperimentali si concluderanno nel 2015 e per ora i risultati sono buoni.

Comments are closed.

Vuoi saperne di più? Inserisci la tua email, verrai ricontattato al più presto